sabato 11 aprile 2015

Rosa, Rosae, Rosarum ...

Questo post doveva essere scritto precedentemente, poiche'  i   germogli erano gia' apparsi la settimana scorsa, ma in realta' non avevo minimamente idea da quali semi fossero potuti scaturire. 
Oggi con piu' calma e tempo, guardando bene e controluce intorno al fusto e ai cotiledoni si vedono a malapena numerose infintesimali, trasparenti asperita' che mi auguro poter veder diventare vere e proprie spine.
Molto probabilmente saranno delle specie Rosa Canina, dal momento che nella stagione passata i cinorridi raccolti piu' frequentemente sono stati quelli.


Metodo di coltivazione:
L'inverno passato, ho aperto i cinorridi e ho lavato il più possibile i semi, cercando di eliminare, con l'aiuto di uno strofinaccio, la sottile pellicola del quale ne sono ricoperti. Successivamente li ho interrati in un 45% di torba bionda, 45% sabbia e il rimanente 10% con agriperlite. 
Chiuso il contenitore, (scatola Ferrero Rocher), con il suo coperchio l'ho lasciato sul davanzale meno soleggiato e umidificavo con nebulizzatore una volta a settimana. 
Tempo di germinazione 4 mesi (interrati il 30/12/2014).

Quale miglior post per concludere scrivendo: “se son rose, fioriranno.